E’ obbligatoria la compilazione della "scheda di trasporto"

Saturday, 25 July, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Articoli

Breve guida alla compilazione ed alla comprensione della scheda di trasporto


Dal 19 Luglio 2009 è obbligatoria la “scheda di trasporto”, regolamentata dal decreto ministeriale 30.6.2009 (e da circolare del Ministro dei Trasporti/Interno del 6 agosto 2009), da compilare a cura del committente e conservare a bordo del veicolo adibito a tale attività, a cura del vettore.

Ambito di applicazione

Sono obbligati alla compilazione della scheda di trasporto almeno in duplice copia:

- il committente, cioè “l’impresa o la persona giuridica pubblica che stipula o nel nome della quale è stipulato il contratto di trasporto con il vettore

- il soggetto delegato dal committente

La scheda di trasporto deve essere:

- consegnata al vettore, cioè all’impresa di autotrasporto di cose per conto di terzi

- conservata in originale a bordo del veicolo adibito al trasporto di merci per conto di terzi: sulla base dell’art. 2719 del codice civile hanno valore anche “le copie fotografiche, i fax e le riproduzioni informatiche” a condizione che tali riproduzioni “non vengano disconosciute da chi sostiene abbia sottoscritto l’originale“.

- esibita in sede di controllo stradale

Contenuto minimo obbligatorio

Dati anagrafici (denominazione, sede etc.) e fiscali (partita IVA) del:

- vettore (compreso il numero di iscrizione all’Albo Nazionale degli Autotrasportatori)

- committente

- caricatore

- proprietario della merce

- dati merce trasportata, tipologia, quantità/peso

- luogo di carico della merce

- luogo di scarico della merce

- luogo e data di compilazione

- eventuale dichiarazione che non è possibile indicare il nominativo del proprietario della merce, fornendo adeguata motivazione di questa circostanza

- dati del compilatore (di chi sottoscrive la scheda in nome e per conto del committente)

- eventuali istruzioni fornite al vettore dal committente o da uno dei soggetti della filiera del trasporto

- osservazioni varie, da compilare a cura del vettore o suo conducente qualora si verifichino variazioni rispetto alle indicazioni originarie (es. variazioni del luogo di scarico, variazioni della tipologia o della quantità della merce, etc.)

- firma

Carico completo

Nel caso di trasporti a carico completo che sono diretti a più destinatari o che devono scaricare in luoghi diversi per la compilazione della scheda di trasporto è sufficiente indicare le cose trasportate ed i relativi luoghi di carico e scarico facendo genericamente riferimento ai documenti che accompagnano le merci, come ad esempio le bolle di consegna.

Codici convenzionali

Per i trasporti dove è necessaria la riservatezza la scheda di trasporto può essere compilata con linguaggio in codice per tutte o alcune informazioni presente sulla scheda. Al fine di consentire i controlli, a bordo del veicolo deve esserci un documento integrativo (sottoscritto sempre da chi deve compilare la scheda) che consenta l’immediata decodifica delle informazioni.

Subvettori

Nel caso di utilizzazione di uno o più sub-vettori per l’esecuzione integrale o di parte del trasporto la funzione di committente (cioè colui che deve compilare la scheda di trasporto) passa all’autotrasportatore che utilizza il sub-vettore, almeno per la porzione di trasporto effettuata dal sub-vettore. Se è già presente una scheda di trasporto compilata dal committente primario, l’autotrasportatore deve compilarne una seconda per il suo sub-vettore e così via per gli ulteriori rapporti di subvezione.

Consorzi o cooperative di autotrasportatori

Nel caso in cui un consorzio od una cooperativa ricevano un incarico di trasporto e lo passino ad un loro associato, il consorzio o la cooperativa possono usare la scheda fornita dal loro committente, segnando nello spazio dedicato alle “osservazioni varie” il nominativo dell’impresa consorziata che effettua materialmente il trasporto, insieme con il numero d’iscrizione all’Albo degli Autotrasportatori.

Trasporti internazionali

I vettori stranieri impegnati in trasporti internazionali sul territorio italiano devono “compilare e conservare i documenti che, secondo le norme comunitarie o internazionali che regolano il trasporto, devono essere presenti a bordo del veicolo“. I vettori (italiani o stranieri) che effettuano un trasporto internazionale per conto terzi “non sono tenuti a compilare la scheda di trasporto, in quanto, ai sensi dell’art. 7-bis, comma 1, del d.lgl. 286/2005, tale obbligo grava solo in capo a chi effettua il trasporto in ambito nazionale“.

In particolare.

I vettori stranieri impegnati in trasporti internazionali sul territorio italiano, sono tenuti a compilare e conservare i documenti che, secondo le norme comunitarie o internazionali che regolano il trasporto, devono essere presenti a bordo del veicolo. Per questi vettori, in caso di mancanza dei predetti documenti, si applicano le sanzioni amministrative di cui all’art. 7-bis del decreto legislativo 286/2005.

Ciò posto, si precisa che i vettori – italiani e stranieri- che effettuano un trasporto internazionale di cose in conto terzi, non sono tenuti a compilare la scheda di trasporto, in quanto, ai sensi dell’art. 7 bis, comma 1, del decreto legislativo 286/2005, tale obbligo grava solo in capo a chi effettua il trasporto in ambito nazionale.

E’ specificato che la normativa si applica alla attivita’ di autotrasporto merci in conto terzi effettuata dagli autotrasportatori stranieri che operano in ambito nazionale quando si sviluppa:

– a livello internazionale (es. un trasporto tra l’Italia e un altro Paese straniero e viceversa, oppure un trasporto il cui punto di partenza e il cui punto di arrivo si trovino in due diversi Paesi stranieri nel corso del quale l’Italia sia solo attraversata, senza che avvengano operazioni di carico o scarico merce sul suolo nazionale);

– in territorio italiano durante una attivita’ di cabotaggio stradale (cioe’ un trasporto che ha inizio e termine in territorio italiano ).

Documenti equipollenti/sostitutivi

Sono documenti equipollenti purchè integrati, dove necessita, di tutti i dati previsti dalla scheda di trasporto (il “contenuto minimo” di cui sopra) e dalla dicitura: “DOCUMENTO VALIDO AI SENSI DEL D.M. 30.6.2009 n. 554 Pubblicato in G.U. n. 153 del 4.7.09″

- DDT (dpr 14.8.1996 n. 472)

- Copia del contratto in forma scritta di cui all’art. 6 del D.Lvo 21.11.2005 n. 286

- Lettera di vettura internazionale CMR

- Documento di cabotaggio (d.m. 3.4.2009)

- Documento di accompagnamento di prodotti assoggettati ad accisa (d.lvo 26.10.95 n. 504)

- Documenti doganali (es. DAU, documenti di transito, Carnet TIR, etc.)

- Ogni altro documento che deve obbligatoriamente accompagnare il trasporto stradale di merci, ai sensi della normativa comunitaria, degli accordi o delle convenzioni internazionali o di altra norma nazionale vigente o emanata successivamente al decreto ministeriale 30.6.2009.

Esoneri dalla compilazione

L’esonero dalla compilazione vale solo per i “trasporti di collettame che avvengono mediante un unico veicolo, di partite di peso inferiore a 50 quintali, commissionate da diversi mittenti, purchè accompagnati da idonea documentazione comprovante la tipologia del trasporto effettuato”.

L’esonero vale inoltre per i veicoli che effettuano trasporti in conto proprio e per i veicoli indicati all’art. 30 Legge 6 /6/ 1974 n. 298 ( forze armate, trasporto salme, mezzi d’opera, etc).

Conservazione della scheda di trasporto

La scheda di trasporto esaurisce la sua funzione con il completamento del trasporto a cui si riferisce. La vigente normativa, infatti, non prevede che essa sia conservata dopo il trasporto. Quando vengono utilizzati documenti sostitutivi od equivalenti, restano salvi gli obblighi di conservazione previsti dalle disposizioni che ne disciplinano la compilazione e la tenuta.

Sanzioni

Il committente o chiunque non compila la scheda di trasporto, o la altera, o la compila in modo incmpleto o non veritiero, è punito con la sanzione amministrativa da 600,00 a 1.800,00 euro.

Se, durante l’effettuazione del trasporto, la scheda di trasporto o la documentazione equipollente non risulta a bordo del veicolo, si applica la sanzione amministrativa da 40,00 a 120,00 euro a carico dell’autotrasportatore.

All’atto dell’accertamento della violazione è sempre disposto il fermo amministrativo del veicolo, che verrà restituito al conducente, proprietario o legittimo detentore, ovvero a persona delegata dal proprietario, solo dopo che sia stata esibita:

- la scheda di trasporto

- oppure copia del contratto di trasporto redatto in forma scritta, o altra documentazione equivalente.

La scheda di trasporto o il contratto in forma scritta o altra documentazione equivalente deve essere esibita entro il termine di 15 giorni successivi all’accertamento della violazione.

In caso di mancata esibizione, l’ufficio dal quale dipende l’organo accertatore provvede all’applicazione della suddetta sanzione da 600,00 a 1.800,00 euro, con decorrenza dei termini per la notificazione dal giorno successivo a quello stabilito per la presentazione dei suddetti documenti.

Le sanzioni si applicano anche ai trasporti internazionali compiuti da vettori stranieri che non compilano o non compilano correttamente ovvero non portano a bordo del veicolo i documenti equipollenti al trasporto.

Tags:

28 comments
Leave a comment »

  1. un trasportatore conto terzi può effettuare un trasporto di merce in conto proprio con proprio automezzo munito di licenza in conto terzi?

  2. no assolutamente non può farlo

  3. Che quantitativi minimi ci sono per la compilazione della scheda trasporto?
    grazie

  4. Salve , sono un autista dipendente e durante un trasporto internazionale sono stato sanzionato in Francia in quanto mancavano i timbri del trasportatore sulle 3 cmr ( avevo 3 consegne) con una multa di 750 euro, premetto che è da mesi che sia io che i miei colleghi chiediamo che ci sia dato il timbro con i dati completi dela ditta, ma il nostro titolare fà orecchie da mercante, inoltre le copie del cmr erano in fotocopia quindi la prima originale e le altre 3 no, ho dovuto pagare con la mia carta di credito personale ( ritirato contante al bancomat) perchè i francesi non accettano nulla se non i contanti…, adesso il problema è che il mio titolare non vuole rimborsarmi perchè sostiene che avrei dovuto io scrivere a mano i dati, voi cosa mi dite? giuridicamente a chi tocca subire questa sanzione? grazie a chi mi risponderà

  5. un trsportatore conto con autorizzazione conto terzi può effettuare un trasporto con il mezzo del committente

  6. salve, ho sentito che alcuni camionisti stranieri sono stati sanzionati perchè
    sulla cmr non avevano scritto la targa. Ma come è possibile se non è obbligatoria
    scriverla?

  7. Egr. Avv. Raffo,
    Avendo affidato un trasporto ad un subvettore (nonostante il ddt riportasse tutti i dati essenziali di rintracciabilità delle figure ma essendo un altro vettore che non ha mail o fax ad eseguire il servizio), la polizia ha fermato il mezzo e multato (il subvettore) per circa 80 euro per non avere la scheda e poi ci ha chiamato e chiesto di mandare un fax direttamente all’agente di polizia della scheda di trasporto. Abbiamo mandato il fax e il mezzo è ripartito ma, dopo 50 gg., ci è arrivato un verbale di 600 euro. E’ corretto? La normativa non recita che se presento subito la scheda (inviata a mezzo fax alla polizia) la contravvenzione è da 40 a 120 euro?
    Cosa posso fare?
    Grazie molte per la risposta

  8. Buongiorno,
    non sono ancora riuscito a capire questo:
    “…L’esonero dalla compilazione vale solo per i “trasporti di collettame che avvengono mediante un unico veicolo, di partite di peso inferiore a 50 quintali, commissionate da diversi mittenti, …”
    cioè, se devo fare la scheda di traporto quando carico ad un trasportatore che mi fa un viaggio diretto solo per me con un carico inferiore ai 50 quintali.
    Grazie in anticipo per la risposta.

  9. buongiorno
    Le vorrei chiedere se durante un trasporto internazionale di merce in conto terzi è possibile cambiare l’autista, cosa accade con il cmr dato che è firmato dal prima autista? L’intenzione della ditta presso cui lavoro sarebbe far portare il camion da un autista fino ad un determinato luogo dove verrebbe preso poi in carico da un altro autista che proseguirebbe il viaggio fino a destinazione. Entrambi gli autisti sarebbero dipendenti della stessa azienda che effettua il trasporto come vettore.
    grazie
    saluti

  10. Buongiorno,
    se un cliente con mezzo proprio ritira la merce presso ns. sede, devo comunque emettere una scheda di trasporto da accompagnare al DDT?

  11. Per Mick, se il carico è solo di un cliente, la scheda va fatta indipendentemente dal peso perchè non si tratta più di un collettame.

    Per alberto scapicchio
    In realtà è sempre meglio scrivere le targhe in caso di problemi

    Per Francesca,
    dipende se la merce va in Italia o in europa (allora è obbligatorio il CMR). La scheda di trasporto per i trasporti italiani è obbligatoria, perchè serve allo Stato per conoscere le parti che intervengono nel trasporto. Chiaramente se nel vostro DDT non compaiono i campi obbligatori della scheda di trasporto

    Per Aurelio
    La multa è giusta perchè la sanzione di 40/120 è a carico del trasportatore. Voi siete il committente del trasporto, quindi ricevete la sanzione da 600 a 1800 perchè avreste dovuto fornirla voi al subvettore ed è compito vostro compilarla

  12. trasporto in conto terzi la merce di propieta privata chi fornisce e compila la scheda di trasporto esempio trasporto un autovettura targata quindi di propieta privata grazie

  13. Buonasera
    Siamo una cooperativa agricola, con sede in calabria
    vendiamo i nostri prodotti a nord Italia, i nostri prodotti sono conervati in fusti da kg 220 prima di caricare chiediamo al trasportatore i documenti necessari per compilare la scheda trasporto.
    Successivamente dopo aver effettuato due o tre carichi, i nostri clienti rimandano indietro i fusti vuoti.Chi deve fare la sheda trasporto per il ritorno del vuoto? premetto che il trasporto viene pagato sia il vuoto che il pieno dai nostri clienti.E che il vuoto non supera i 1500 kg la polstrada a fatto il verbale d’ufficio alla coop perchè il vettore non a esibito il contratto, mensionando che la coop e commitente, cosa mi consigliate di fare? trattandosi di un verbale di € 600

  14. Salve

  15. salve sono un dipendente di una ditta di trasporti di carburanti di una nota azienda italiana,vi scrivo per alcuni miei colleghi che anno avuti controlli dalla guardia di finanza del territorio di Gaeta e insistono ad farci compilare la scheda di sicurezza, ma noi siamo obblicati o siamo esentati dato che quando carichiamo le benzine e gasoli ci danno i famosi D D T,grazie attendo una vostra risposta ,cordiali saluti.

  16. sulla scheda di trasporto al campo dati del proprietario mi si viene scritto NON A CONOSCENZA.
    Questa dicidura e valida per il trasporto?
    grazie

  17. Quantitativi minimi ci sono per la compilazione della scheda trasporto? o non centra bisogno sempre farla…..
    grazie

  18. Sono un trasportatore e’ arrivata un verbale sulle schede di trasporto ,avevo dato del lavora ad un altro trasportatore la polizia lo a fermato e gli a fatto un verbale x le schede di trasporto che non aveva di € 40 e poi dopo un mese e’ arrivata a me un verbale di € 600 .SI PUO CONTESTARE IL VERBALE ESSENDO CHE NEL POM.STESSO CHE E’ AVVENUTO IL FATTO SONO STATE PRESENTATE IN CASERMA LE SCHEDE DI TRASPORTO RELATIVE AL CARICO.
    Mi fa sapere.
    Grazie

  19. Salve,
    uno dei miei è stato fermato dalla polizia, ha esibito la scheda di trasporto e lo hanno lasciato andare via tranquillo. Dopo un mese ho ricevuto la sanzione da 600€. cosa posso fare per appellarmi a questo abuso?

  20. come mi devo comportate per un trasporto di cose proprie materiali vari ed attrezzatura per eseguire dei lavori di ristutturazione presso la casa di mia figlia paris sandra a villiers sur marniers [ francia] trsporto fatto con il mio camioncino intestato alla mia ditta [ho regolare partita iva ] lavori idraulici ed elettrici [ questo è il mio lavoro] viaggio per la francia passando dal tunnel del monte bianco. ringrazio anticipatamente

  21. Salve Claudio , ho il medesimo caso: la prossima settimana un mezzo dell’azienda di mio marito con licenza trasporto c/proprio deve partire per Bruxelles con un carico di materiali e attrezzature per eseguire un appalto (impianti e lavori edili per cliente con p.iva belga).
    Il mio dubbio e’ se ve compilata o meno la CMR , secondo il mio commercialista si perché si tratta di cessioni intra comunitarie ma io ho forti dubbi… Non vendo questi materiali così come sono al cliente, ma li installo e li trasformo per poi consegnare e fatturare l’opera finita . Inoltre il CMR non lo fa il vettore quando prende in carico la merce ? Non serve come prova di avvenuta consegna della merce?
    Il mio caso e’ diverso, la merce e’ mia , si tratta solo di una movimentazione con destinazione il mio cantiere in Belgio ..
    Io preparerò il DDT e la dichiarazione (Allegato 1 DPR 789/77) che trattasi di trasporto merci c/proprio. Mi faccia sapere se pensa di procedere così o le sue eventuali considerazioni, perché non ho risposte precise da nessuno . Poi se qualcuno che legge mi sapesse aiutare gliene sarei grata.

    Saluti

  22. Buongiorno,
    scusate la domanda magari stupida, ma mi chiedono di indicare sul CMR l’autorizzazione al trasporto, personalmente ignoro di chi e per cosa, mi riuscirebbe a dare un piccolo aiuto?
    Vorrei inoltre sapere in che numero di campo dovrà essere inserita.
    Ringrazio anticiaptamente, Luigi.

  23. Buongiorno, volevo chiedere chi deve emettere la scheda di trasporto se mando un trasportatore a ritirare della merce da un cliente? non credo debba essere il committente se manda a ritirare della merce, ma chi emette il docuemnto di trasporto…o mi sbaglio? se ad esempio telefono al trasportatore e gli chiedo di farmi un ritiro da un cliente e lui già si trova nei pressi del mio cliente non può certo tornare prima a ritirare da me la scheda di trasporto…..mi sembra un’assurdità e poi sulla scheda chi emette il ddt può indicare me come committente….secondo me così è corretto……grazie attendo con fiducia.

  24. Se un mio cliente straniero comunque cee ritira la merce con il suo proprio automezzo posso fare a meno di compilare il CMR ?

  25. Ho compilato con scrittura a mano ed apposto il timbro del vettore e della mia soc. su scheda di trasporto, la polizia dice che non è corretta la compilazione bisogna scriverla al cpu…. è giusto o è sbagliata la valutazione della polstrada?

  26. Salve, Le pongo queste due domande a cui non so darmi risposta:
    su documento CMR è necessario riportare il timbro del subvettore?
    CMR, la responsabilità è del vettore o del subvettore?
    Grazie

  27. Salve io devo fare la radiazione per esportazione e mi hanno detto un agenzia pratica auto che per fare la radiazione devo avere il cmr e dove lo posso fare questo documento?

  28. Salve, la scheda di trasporto va consegnato anche nel caso in cui su i documenti XAB si trovano tutte le informazioni previste in tale scheda?

Scrivi un Commento