Trasporto aereo di persone – Trasporto amichevole/di cortesia – morte del passeggero

Friday, 8 May, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Giurisprudenza, Trasporto per aereo, Tribunali di merito

Tribunale di Brescia, 28 luglio 1997

Il Diritto dei Trasporti, 1998, 509, 553 nota di Cervelli

In caso di morte del passeggero, il proprietario non conducente dell’aeromobile non risponde in solido con il pilota sia perchè il diritto aeronautico non prevede un principio come quello dell’art. 2054 comma 3 cod.civ., sia perchè questa norma non è in ogni caso invocabile dal terzo trasportato.

In caso di morte del passeggero, è carente di legittimazione passiva l’esercente dall’aeromobile, a meno che non sia provato che svolgesse, quale imprenditore, attività di noleggio del veicolo o gestisse un’impresa di trasporti.

Tags: ,

Scrivi un Commento