Raccomandatario marittimo e Codice della Navigazione – artt. 287/291

Friday, 8 May, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Legislazione Italiana, Trasporti e Codice della Navigazione

Codice della navigazione

Titolo III Dell’impresa di navigazione

Capo III Del raccomandatario

Art. 287. Norme applicabili al contratto di raccomandazione

Salvo i casi previsti nell’articolo 290 cod. nav., al contratto di raccomandazione si applicano le norme del codice civile sul mandato con rappresentanza.

Art. 288. Rappresentanza processuale del raccomandatario

Entro i limiti nei quali gli è conferita la rappresentanza dell’armatore o del vettore, il raccomandatario può promuovere azioni ed essere convenuto in giudizio in loro nome.

Art. 289. Pubblicità della procura

La procura conferita al raccomandatario, con sottoscrizione autenticata del preponente, le successive modifiche e la revoca devono essere depositate presso l’ufficio del porto, ove il raccomandatario risiede, per la pubblicazione nel registro a tale fine tenuto secondo le norme del regolamento.

Il comandante del porto deve dare comunicazione dell’avvenuta pubblicazione alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Qualora non sia adempiuta la pubblicità predetta, la rappresentanza del raccomandatario si reputa generale, e non sono opponibili ai terzi le limitazioni, le modifiche, o la revoca, a meno che il comandante provi che i terzi ne erano a conoscenza al momento in cui fu concluso l’affare.

Art. 290. Altre specie di raccomandazioni

Quando il raccomandatario è preposto all’esercizio di una sede dell’impresa di navigazione o di quella di trasporto, si applicano le norme relative agli institori.

Quando il raccomandatario assume stabilmente l’incarico di promuovere la conclusione di contratti in una zona determinata per conto dell’armatore o del vettore, si applicano le norme sul contratto di agenzia.

Quando il raccomandatario assume l’obbligo di trattare e di concludere in nome proprio affari per conto dell’armatore o del vettore, si applicano le norme sul mandato senza rappresentanza.

Art. 291. Pubblicità del contratto di raccomandazione institoria

Quando il raccomandatario è preposto all’esercizio di una sede dell’impresa di navigazione, la pubblicità richiesta nell’articolo 289 tiene luogo di quella prevista dal codice civile per l’institore.

Tags:

Scrivi un Commento