Vettore marittimo/terminalista – operazioni portuali – danni al carico – individuazione della normativa applicabile

Sunday, 5 April, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Giurisprudenza, Trasporto per mare, Tribunali di merito

Tribunale di Genova, 9 aprile 2002

Il Diritto Marittimo, 218, 2003 con nota di M. Brignardello

Ai fini dell’individuazione della normativa applicabile quando il vettore svolge anche la funzione di terminalista autorizzato, nel caso di danno ad un carico occorre stabilire se il danno si è verificato durante le operazioni di movimentazione/giacenza della merce nel terminal o durante le operazioni di imbarco/trasporto: nel primo caso saranno applicabili le norme in tema di deposito, mentre nel secondo la normativa che regola il contratto di trasporto nel caso specifico.

N.B. Nel caso di specie, molto contrastato in dottrina, si era in presenza secondo il Giudicante di un rapporto contrattuale complesso caratterizzato da un’obbligazione principale di trasporto, accompagnata da un’obbligazione accessoria di deposito/maneggio della merce nel terminal in attesa delle operazioni di imbarco e del conseguente trasporto con la peculiarità che, nonostante l’unicità del rapporto contrattuale e l’accessorietà al contratto di trasporto, il momento del deposito della merce appariva razionalmente e temporalmente individuabile e scindibile rispetto all’attività di trasporto vera e propria, peraltro mai resa.

Tags: , ,

One comment
Leave a comment »

  1. That’s such a great point Gail, really elloneutqy put and I do believe that what goes around comes around the idea of circling the wagons doesn’t work any more. Billy what do you say to writers who are sceptical about making their creative work available for free on the web? I have my own views on it but I’d love to hear from a poet on this one

Scrivi un Commento