Trasporto di persone – Sinistro "a causa" di trasporto pubblico – Nozione – Onere della prova a carico del danneggiato – Portata – Presunzione di responsabilità del vettore ex art. 1681 cod. civ. – Prova liberatoria del vettore – Configurabilità – Portata.

Monday, 9 February, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Cassazione, Giurisprudenza, Trasporto terrestre

Corte di Cassazione Civile

Sez. III, 17 luglio 2003, n. 11194

Sinistro “a causa” di trasporto pubblico – Nozione – Onere della prova a carico del danneggiato – Portata – Presunzione di responsabilità del vettore ex art. 1681 cod. civ. – Prova liberatoria del vettore – Configurabilità – Portata.

Nel contratto di trasporto di persone, regolato dal codice civile, il viaggiatore che abbia subito danni “a causa” del trasporto (quando cioè il sinistro è posto in diretta, e non occasionale, derivazione causale rispetto all’attività di trasporto) ha l’onere di provare il nesso esistente tra l’evento dannoso ed il trasporto medesimo (dovendo considerarsi verificatisi “durante il viaggio” anche i sinistri occorsi durante le operazioni preparatorie o accessorie, in genere, del trasporto e durante le fermate), essendo egli tenuto ad indicare la causa specifica di verificazione dell’evento; mentre incombe al vettore, al fine di liberarsi della presunzione di responsabilità a suo carico gravante ex art. 1681 cod. civ., provare che l’evento dannoso costituisce fatto imprevedibile e non evitabile con la normale diligenza.

Art. 1681 – Responsabilità del vettore

Salva la responsabilità per il ritardo e per l’indamepimento nell’esecuzione del trasporto, il vettore risponde dei sinistri che colpiscano la persona del viaggiatore durante il viaggio e della perdita o dell’avaria delle cose che il viaggiatore porta con sè, se non prova di aver adottato tutte le misure idonee ad evitare il danno.

Sono nulle le clausole che limitano la responsabilità del vettore per i sinistri che colpiscono il viaggiatore.

Le norme di questo articolo si osservano anche nei contratti di trasporto gratuito.

Tratto da www.fog.it

Tags: ,

Scrivi un Commento