Vendita da piazza a piazza – Luogo di consegna della merce – Individuazione – Criteri – Assunzione del rischio e delle spese del trasporto – Rilevanza ai fini della competenza per territorio – Esclusione – Domanda fondata sulla garanzia per vizi – Conseguenze.

Saturday, 7 February, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Cassazione, Giurisprudenza

Corte di Cassazione Civile

Sez. II, Ordinanza, 19 gennaio 2005, n. 1057

Vendita da piazza a piazza – Luogo di consegna della merce – Individuazione – Criteri – Assunzione del rischio e delle spese del trasporto – Rilevanza ai fini della competenza per territorio – Esclusione – Domanda fondata sulla garanzia per vizi – Conseguenze ai fini della competenza territoriale.

Nella vendita da piazza a piazza, il contratto si deve ritenere concluso nel luogo dove il venditore lo esegue, mediante la consegna della merce al vettore o allo spedizioniere, senza che rilevi, ai fini della determinazione della competenza per territorio, l’assunzione del rischio o delle spese di trasporto. Nè rileva che sia fatta valere la garanzia per vizi della cosa, atteso che essa trova fondamento nell’inadempimento del venditore rispetto alla obbligazione contrattuale di consegna, con la conseguenza che, ove si tratti di bene da trasportare da un luogo all’altro, il luogo dell’adempimento al fine della competenza per territorio, va identificato con il luogo della consegna del medesimo bene al vettore o allo spedizioniere, ai sensi dell’art. 1510 cod. civ..

Art. 1510. Luogo della consegna

In mancanza di patto o di uso contrario, la consegna della cosa deve avvenire nel luogo dove questa si trovava al tempo della vendita, se le parti ne erano a conoscenza, ovvero nel luogo dove il venditore aveva il suo domicilio o la sede dell’impresa.

Salvo patto o uso contrario, se la cosa venduta deve essere trasportata da un luogo all’altro, il venditore si libera dell’obbligo della consegna rimettendo la cosa al vettore o allo spedizioniere; le spese del trasporto sono a carico del compratore.

Tratto da www.fog.it

Tags:

Scrivi un Commento