Trasporto aereo di merci – Consegna di queste da parte del vettore all'impresa esercente il servizio cosiddetto di "handling" aeroportuale – Contratto di deposito a favore del terzo – Configurabilità – Disciplina – Conseguenze – Cessazione – Individuazione.

Saturday, 7 February, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Cassazione, Giurisprudenza, Trasporto aereo

Corte di Cassazione Civile

Sez. III, 22 giugno 2007, n. 14593

Trasporto aereo di merci – Consegna di queste da parte del vettore all’impresa esercente il servizio cosiddetto di “handling” aeroportuale – Contratto di deposito a favore del terzo – Configurabilità – Disciplina – Conseguenze – Cessazione – Individuazione.

In tema di trasporto aereo di merci, la consegna, da parte del vettore, delle cose trasportate all’impresa esercente il servizio cosiddetto di “handling” aeroportuale configura un contratto di deposito a favore del terzo, che ha per oggetto, tra le varie attività di assistenza a terra, autonomamente prestate in forza del contratto con il vettore, la custodia e il deposito delle merci sbarcate ai fini della conservazione e della restituzione al destinatario o ad un suo incaricato, e tale obbligo, di custodia e deposito, non cessa con la messa a disposizione della merce, ma solo con la consegna materiale della stessa all’avente diritto, con conseguente insufficienza, a tal fine, della trasmissione al medesimo del titolo rappresentativo o della lettera di trasporto.

Tratto da www.fog.it

Tags: ,

Scrivi un Commento