Trasporti per ferrovia di persone e danni subiti dal viaggiatore

Saturday, 7 February, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Cassazione, Giurisprudenza

Corte di Cassazione Civile

Sez. III, 2 febbraio 2007, n. 2321

Trasporti per ferrovia – Anormalità del servizio – Responsabilità dell’amministrazione ferroviaria – Sussistenza – Limiti – Fattispecie.

In tema di danno subito dal viaggiatore, l’art. 11 n. 4 delle condizioni e tariffe per i trasporti delle persone sulle ferrovie, approvate con r.d.l. n. 1948 del 1934 (convertito nella legge n. 911 del 1935) pone una presunzione di colpa che può essere superata dalla dimostrazione – da fornirsi da parte dell’amministrazione ferroviaria, essendo sufficiente al viaggiatore provare l’evento produttivo del danno in conseguenza dell’anormalità del servizio – che il danno stesso sia dipeso da caso fortuito o forza maggiore, ovvero dalla colpa esclusiva del danneggiato o di un terzo.

(Nella specie, la S.C., enunciando il principio di cui in massima, ha confermato la sentenza del giudice di merito che aveva affermato la imputabilità all’amministrazione ferroviaria dei danni subiti da una viaggiatrice a seguito della apertura di scatto di una porta automatica tra due vagoni che, azionata da una terza persona, le provocava una violenta spinta, tale da farla cadere attraverso la porta accesso – uscita sul marciapiede della stazione).

Tratto da www.fog.it

Tags: ,

Scrivi un Commento