Assicurazione per conto di chi spetta stipulata dal vettore in favore del proprietario – Indennizzo a favore del vettore – Esclusione – Indennizzo a favore del proprietario del bene perduto – Sussistenza – Comportamento dell'assicurato – Consenso dell'avente diritto o previsione di apposita clausola contrattuale – Necessità – Fattispecie.

Saturday, 7 February, 2009 | By Avvocato Luca Raffo | Categoria: Cassazione, Giurisprudenza, Trasporto terrestre

Corte di Cassazione Civile

Sez. III, 13 dicembre 2007, n. 26253

Assicurazione per conto di chi spetta stipulata dal vettore in favore del proprietario – Indennizzo a favore del vettore – Esclusione – Indennizzo a favore del proprietario del bene perduto – Sussistenza – Comportamento dell’assicurato – Consenso dell’avente diritto o previsione di apposita clausola contrattuale – Necessità – Fattispecie.

Nell’assicurazione per conto di chi spetta ha diritto all’indennità chi al momento dell’evento dannoso risulti proprietario della cosa o titolare di un diritto reale o di garanzia su di essa, mentre il contraente, anche quando si trova in una relazione di custodia con la cosa, può pretendere l’indennità in luogo dell’avente diritto se quest’ultimo presti il proprio consenso ovvero se ciò sia previsto da apposita clausola.

(Nella fattispecie, relativa ad un contratto di assicurazione stipulato dal vettore in favore del proprietario delle cose trasportate, la S.C. ha rigettato il ricorso avverso la sentenza di merito che aveva dichiarato la carenza di legittimazione del vettore ad agire contro l’assicuratore per il pagamento dell’indennizzo, a seguito della rapina su un furgone portavalori, dal momento che i valori perduti non appartenevano al vettore, ma ad altro soggetto, e che non poteva ravvisarsi nel comportamento dell’assicurato, che non aveva profittato dell’assicurazione, il di lui “espresso consenso” a che il contraente esercitasse i diritti derivanti dalla polizza, ai sensi del secondo comma dell’art. 1891 cod. civ.).

Art. 1891. Assicurazione per conto altrui o per conto di chi spetta

Se l’assicurazione è stipulata per conto altrui o per conto di chi spetta, il contraente deve adempiere gli obblighi derivanti dal contratto, salvi quelli che per loro natura non possono essere adempiuti che dall’assicurato.

I diritti derivanti dal contratto, spettanto all’assicurato, e il contraente, anche se in possesso della polizza, non può farli valere senza espresso consenso dell’assicurato medesimo.

All’assicurato sono opponibili le eccezioni che si possono opporre al contraente in dipendenza del contratto.

Per il rimborso dei premi pagati all’assicuratore e delle spese del contratto, il contraente ha privilegio sulle somme dovute all’assicuratore nello stesso grado dei crediti per spese di conservazione.

Tratto da www.fog.it

Tags: ,

2 comments
Leave a comment »

  1. Maybe you can translate the name in your laanguge like the Chinese. One Chinese guy translated the name of Starbucks in Chinese and open look like shop and made a lot of money. No way to sue you if your name is in a different laanguge

  2. D. Please tell me where you got this quote about Margaret Thatcher and Lech Walesa.""Write down the 10 steps from where you are now to where you want to be." It was a good lesson."It is such a good lesson that it should be put on our National Curriculum. It would be far more useful than most of what is on it now.

Scrivi un Commento